Cursano a Mi Manda Rai 3

Dopo tragedia discoteca a Corinaldo (AN), si riapre dibattito sul rispetto delle norme di sicurezza. Il vicepresidente vicario Fipe Aldo Cursano ne parla su Rai 3

Dopo la bufera mediatica relativa all’episodio dell’ispezione nel Ristorante dello Chef Cannavacciuolo e successiva multa, Fipe e Confcommercio Marche Centrali organizzano per LUNEDI’ 19 MARZO, alle ore 10.30 ad Ancona presso la Loggia dei Mercanti, una Tavola Rotonda per  fare chiarezza su una controversa materia come quella dell'indicazione dell'origine e delle caratteristiche dei prodotti sul menu con l'obiettivo di superare luoghi comuni ed abbattere inutili tabù.

DOPO IL "CASO CANNAVACCIUOLO" FIPE E CONFCOMMERCIO MARCHE CENTRALI SVELANO I "SEGRETI" DELLA NORMATIVA
Un dedalo di regole e adempimenti in cui è difficile districarsi, dove anche la mancanza di un piccolo asterisco sul menù può generare sanzioni pesanti nei confronti dei ristoratori. Per fare il punto su questi aspetti e avviare un percorso di semplificazione sempre più urgente, Fipe organizza, in collaborazione con Confcommercio Marche Centrali l'incontro "Al ristorante un menù ricco di regole: luoghi comuni e tabù da <<abbattere>>". Un convegno per fare chiarezza e sfatare luoghi comuni e tabù sulla manipolazione e conservazione degli alimenti all'interno dei pubblici esercizi. L'appuntamento è in programma lunedì 19 marzo alle ore 10.30 ad Ancona presso la Loggia dei Mercanti (Via della Loggia - Ancona) alla presenza di rappresentanti istituzionali, delle associazioni di settore ed esperti in tema di sicurezza, igiene degli alimenti e diritto alimentare.

“Silb-Fipe, l’associazione che raccoglie le imprese di Intrattenimento da ballo e di Spettacolo, si costituirà parte civile al processo contro le sette persone collegate alla gestione della discoteca Lanterna Azzurra indagate per concorso in omicidio colposo aggravato”.