L’iniziativa di Fipe-Confcommercio e Federvini per contrastare l’abuso di alcol, partendo da un consumo consapevole

Non penalizziamo il Centro Storico. Chiudiamo i minimarket alle 21
Multe e task force per mettere fine al traffico illegale di alcolici

C'è movida e mala-movida

Si riporta lettera pubblicata su Il Sole 24 ore del 29 giugno 2017

Si riporta l'intervento radiofonico andato in onda il 16 novembre su Radio in blu di Maurizio Pasca, presidente Silb-Fipe sull'argomento alcol e minori.

UN PROGETTO PER IL SERVIZIO RESPONSABILE DI BEVANDE ALCOLICHE
Cos’è il progetto #Beremeglio? È la sfida per un consumo di bevande alcoliche di qualità e responsabile raccolta da Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori ed Importatori di Vini, Vini Spumanti, Aperitivi, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed Affini e FIPE - Federazione Italiana Pubblici Esercizi, lanciata loro dal Ministero della Salute, al fine di contrastare le nuove realtà di abuso di alcol, soprattutto da parte di giovani e giovanissimi, che si stanno sviluppando in Italia.

Linea comune fra il presidente Fipe, Lino Enrico Stoppani, e il ministro per l’Agricoltura, Luca Zaia sulla demonizzazione dell’alcol.

Consumo responsabile è consumo di qualità. Il 27 novembre, nella sala Bresciani-Alvarez del Comune di Padova, Fipe e Federvini presenteranno insieme il progetto #Beremeglio e daranno il via alla fase pilota, in collaborazione con l’Appe.
Questa prima fase, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Padova, durerà sei mesi e sarà articolata in una serie di corsi di formazione specifica per gli esercenti del territorio di Padova e provincia sul tema del servizio responsabile di bevande alcoliche. Una volta terminata la fase pilota, l’obiettivo sarà di estendere l’iniziativa su tutto il territorio nazionale.