Per tutelare il comparto della ristorazione, in cui operano oltre 300.000 imprese con circa 1,5 milioni di lavoratori ed un valore aggiunto di 90 miliardi di euro, dalle gravi ripercussioni che l’emergenza sanitaria per la diffusione del coronavirus sta avendo sull’intera economia italiana ed in particolare sui flussi turistici, la Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi - unitamente alle altre rappresentanze dei datori di lavoro e dei lavoratori del settore, ha sottoscritto un avviso comune per il sostegno delle imprese e dei lavoratori del settore volto a condividere principi e linee guida delle imminenti azioni da mettere in campo, indispensabili per fronteggiare la grave situazione in essere.

Scadenze:  il 30 giugno 2018 per SIAE e il 31 luglio 2018 per SCF.
Si ricorda che il 30 giugno p.v. scadranno i termini per il pagamento dell’abbonamento per musica d’ambiente dovuto dai pubblici esercizi con apertura stagionale estiva. Una volta scaduto tale termine, le imprese associate perderanno ogni diritto a beneficiare delle agevolazioni loro riconosciute e saranno obbligate al pagamento delle penali per mancato o ritardato pagamento.