Riformare Il terzo settore

Si riporta in allegato l'articolo apparso su Bar Business del 1 luglio 2017

32mila le manifestazioni prive di requisiti di autenticità più business, meno trazioni

UN GIRO D’AFFARI CHE VALE 600 MILIONI DI EURO ESENTASSE
Ogni anno nel nostro Paese si svolgono oltre 42 mila sagre, in media 5 per ogni comune, per un complesso di 306.000 mila giornate di attività ed un fatturato di 900 milioni di euro. Ma le medie, si sa, hanno l’effetto di diluire nello spazio
e nel tempo un fenomeno che, al contrario, è fortemente concentrato nei mesi estivi e nelle destinazioni turistiche.

DALLA PROTESTA ALLA PROPOSTA
E' il tema del secondo incontro tecnico dei Presidenti Provinciali Silb “Una nuova strategia per contrastare l’abusivismo" che si terrà a Bologna il 14 aprile 2015.

SAGRE 'ABUSIVE', FIPE: I COMUNI FACCIANO IL CALENDARIO DI QUELLE AUTENTICHE

Si comunica che il 18 giugno u.s. è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge n. 106/2016 recante “Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale.”
La legge entrerà in vigore il 3 luglio p.v. e da quella data partiranno i dodici mesi previsti per l’emanazione da parte del Governo dei decreti delegati per disciplinare il settore sulla base dei principi contenuti nella legge delega, anche al fine di regolamentare meglio un settore che ha visto negli ultimi anni il verificarsi di diversi abusi della disciplina di favore che lo contraddistingue.

Gli schemi dei decreti legislativi attuativi della legge delega per la riforma del Terzo Settore sono ora all’esame delle Camere per l’espressione del parere previsto poi seguirà un passaggio al Ministero per eventuali modifiche al testo ed infine l’approvazione definitiva in Consiglio dei Ministri.
Vi sono alcune disposizioni che riguardano la somministrazione di alimenti e bevande da parte delle associazioni del Terzo Settore:

Nella giornata del 20 giugno u.s. una delegazione di Confcommercio e Fipe, con la partecipazione del Vice Presidente di Fipe Cursano, è stata audita per denunciare la concorrenza sleale di migliaia di circoli nei confronti dei pubblici esercizi presso la 1° Commissione Affari Costituzionali del Senato ed ha rappresentato la posizione e le istanze della Confederazione, della Federazione e delle Associazioni componenti, in particolare del Silb, in relazione alle agevolazioni fiscali concesse alle associazioni di promozione sociale per i servizi di somministrazione effettuati nei confronti dei loro soci.

Il Codice del Terzo Settore è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed è entrato in vigore il 3 agosto u.s.
Le disposizioni di interesse della Federazione non risultano modificate, lasciando aperte le questioni relative alle attività di somministrazione effettuata nei confronti dei propri soci dalle associazioni di promozione sociale, soprattutto riguardo i benefici fiscali concessi alle stesse.