Alla presenza del ministro dell’Economia e delle Finanze Padoan e del direttore dell’Agenzia delle entrate e riscossione Ernesto Maria Ruffini si è tenuto oggi a Roma presso la Confcommercio – Imprese per l’Italia l'ormai consueto convegno che la confederazione dedica al tema del fisco.

Lino Enrico Stoppani nominato vice presidente vicario di Confcommercio Imprese per l’Italia. Nell’intervento di chiusura della conferenza di sistema 2018 il Presidente Sangalli ha annunciato l’incarico esprimendo parole di grande apprezzamento sia alla persona che al lavoro svolto da Stoppani alla guida di Fipe.

Premio Libero Grassi 2017

“La Costituzione italiana: diritti e doveri” è il tema della edizione 2017 del Premio Libero Grassi, l’iniziativa sostenuta da Confcommercio dal 2009 e ideata dalla Cooperativa Solidaria in accordo con la famiglia dell’imprenditore palermitano assassinato dalla mafia per essersi ribellato alle estorsioni.
Obiettivo del concorso, diffuso anche con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – è quello di svolgere un’azione di educazione delle nuove generazioni e di sensibilizzazione nei confronti dell’opinione pubblica.

Giovedì 18 maggio alle 10.30 a Palermo alla presenza della famiglia Grassi, in Via Maqueda 172, presso l’Aula Magna della Scuola delle Scienze Giuridiche ed Economico-Sociali dell’Università di Palermo avrà luogo la manifestazione conclusiva del Premio Libero Grassi 2017, dedicato dell’imprenditore siciliano assassinato dalla mafia per essersi ribellato alle estorsioni.

IL PRESIDENTE DI FIPE STOPPANI: "UN MODELLO PER LA RISTORAZIONE ITALIANA"
L'eccellenza dei pubblici esercizi italiani? Anche una questione di famiglia. Lo scorso 29 aprile, nell’ambito dell’evento di chiusura delle celebrazioni del Settantennale di Confcommercio, al ristorante “dal Pescatore” di Antonio e Nadia Santini è stato dedicato uno dei cinque premi voluti da Confcommercio per le attività che hanno valorizzato la storia di Confcommercio e dell’Italia. Il ristorante, che si trova a Canneto sull’Oglio (Mn), è stato aperto nel 1925 da Antonio Santini, nonno dell’attuale patron, e da oltre 90 anni rappresenta un punto di riferimento per la ristorazione italiana.