Grande successo dell’incontro promosso dal Sindacato provinciale Balneari Confcommercio Ravenna rivolto ai soci per dibattere sul tema ‘Bokestein: quale futuro per le imprese balneari’. All’incontro-dibattito, che si è svolto nella sede di Confcommercio Cervia, hanno partecipato il presidente nazionale del SIB Riccardo Borgo, il presidente regionale SIB Simone Battistoni e il presidente provinciale SIB Graziano Parenti. "Al centro dei lavori la situazione degli stabilimenti balneari che vivono da troppo tempo una situazione di grave incertezza che rischia di affossare un settore che a livello nazionale conta 30.000 piccole e medie imprese con oltre 100.000 addetti e che costituiscono una eccellenza del nostro Turismo - spiega il Sindacato. 

Bisogna emanare una legge nazionale che tuteli 30.000 imprese balneari italiane a rischio chiusura
“Le dichiarazioni dell’ex Commissario europeo Frits Bolkestein anche se, come è noto, non costituiscono alcuna interpretazione autentica della Direttiva europea che porta il suo nome (in quanto la stessa spetta alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea) aiutano, comunque, nella giusta battaglia che gli imprenditori balneari italiani stanno portando avanti da oltre dieci anni contro la messa ad evidenza pubblica delle loro aziende” afferma Riccardo Borgo, presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari/FIPE - Confcommercio.

Capacchione: “Si apre uno spiraglio per la categoria. Primo obiettivo: ricostruire gli stabilimenti distrutti dalle mareggiate e far ripartire gli investimenti”.