Il 18 novembre 2020 si è tenuta l'Assemblea FIPE 2020 - “La ristorazione tra sicurezza e sviluppo”

Si dice che gli anni bisestili siano forieri di sventure e il 2020 sembra essere iniziato con tutte le intenzioni di confermare il detto popolare: le tensioni belliche nelle aree Iran/Iraq e Libia, i rischi pandemici del “Coronavirus” partito dalla Cina, gli spaventosi incendi in Australia, il finale mortificante per il futuro dell’Europa della vicenda Brexit. Crisi e incognite sembrano le due stelle polari di questo inizio d’anno.

Pochi giorni fa i colleghi riuniti in un neonato Comitato Permanente mi hanno co-indirizzato un pubblico appello, nel quale elencavano i bisogni primari ed urgenti di cui il settore avrebbe bisogno e ho raccolto questa occasione per una riflessione
che riguarda anche la vita associativa.

Antonio Scurati, nel suo “Epitaffio per i bambini degli anni Quaranta” pubblicato recentemente sul Corriere della Sera, ha dedicato un commovente ricordo ai sopravvissuti alla guerra, nati nelle macerie, ragazzi della speranza e uomini della ricostruzione, in troppi tristemente deceduti a causa della pandemia globale. Una generazione che non aveva ammortizzatori sociali o reddito di cittadinanza, ma che ha costruito sul lavoro, sul sacrificio, sull’impegno personale, l’Italia moderna.

ASSEMBLEA 2020 - “Il Pubblico Esercizio al tempo del Covid-19”

+1,3 % su febbraio 2019 
A febbraio 2020 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,2% rispetto al mese precedente e dell’1,3% rispetto allo stesso mese di un anno fa. L’inflazione acquisita per l’anno 2020 si attesta sullo 0,8% sia per la ristorazione commerciale che per i servizi di ristorazione. A livello generale i prezzi al consumo aumentano dello 0,3%.

Un paese si è fermato e all’ombra dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia coronavirus, c’è un esercito di micro e piccole imprese che si ritrova in mezzo a mille difficoltà perché il blocco totale dell’economia ha visto fermarsi “la loro economia”.

I NUMERI DEL FOOD DELIVERY:

La variazione più bassa mai registrata 

Il terzo trimestre del 2020 si chiude per le imprese della ristorazione con una contrazione del fatturato pari al -16,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Con riferimento ai primi nove mesi del 2020 mancano all’appello ben - 23,4 miliardi di euro.