I nuovi stili alimentari degli italiani  
Meno tempo dedicato al cibo, ma cresce la consapevolezza dell’alimentazione come fonte di salute e benessere

Turismo: +2,0% su dicembre 2016

In decelerazione i prezzi dei beni e dei servizi turistici la cui variazione tendenziale passa dal +2,1% di novembre a +2,0% di dicembre. Si mantiene intorno all’1% l’aumento dei prezzi nei servizi di ristorazione mentre i beni turistici specifici e non specifici registrano un +2,2% per effetto dell’aumento dei prezzi dei carburanti. La variazione media annua del 2017 dei beni e sevizi turistici è stata del 3,5%.

A dicembre 2017 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,1% rispetto allo stesso mese di un anno fa. L’inflazione media per l’anno 2017 si attesta sull’ 1,1%. A livello generale i prezzi al consumo aumentano in media dell’ 1,2%.
La caffetteria tiene un profilo inflazionistico contenuto e i ristoranti e pizzerie registrano aumenti intorno all’1%. Per la ristorazione collettiva l’anno si chiude con un incremento medio dell’ 1,2%.

Premio Libero Grassi 2018

Guerra, terrorismo, razzismo, deportazioni, mafie nazionali e transnazionali. Sono queste rappresentazioni di forme di violenza che producono ogni anno un numero di vittime insopportabile, e che, occupando quotidianamente gli spazi dei media, creano un diffuso senso di insicurezza e frustrazione. Forme di violenza – anche di natura diversa – ma che spesso stabiliscono collegamenti tra loro su base sociale, economica, politica, producendo immani sofferenze, soprattutto in alcune aree martoriate del mondo.

Nel quarto trimestre del 2018 l’indice del fatturato (valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi) delle imprese che erogano servizi di ristorazione (bar, ristoranti, mense) è stato pari a 102,8 segnando una variazione positiva rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente del 2,7%. Un risultato che rafforza la crescita dei primi mesi dell’anno.

Fipe a Cucinare 2018

Dal 10 al 13 febbraio Fipe e Confcommercio Ascom Pordenone vi aspettano alla sesta edizione di CUCINARE,il salone di riferimento per gli appassionati di cucina e i professionisti della ristorazione del nord est, nell'ampio spazio "ARENA Ascom-Fipe", padiglione 9.

I RISTORANTI APRONO LE PORTE AI BAMBINI, IN CRESCITA I MENÙ PER I PIÙ PICCOLI
• Per il week end del 1 aprile la Fipe mostra un quadro di sostanziale stabilità: per il pranzo della Pasqua l'89,2% dei ristoranti sarà aperto con presenze in crescita dell'1,1% sul 2017.
• A Pasqua prevale la formula "all inclusive" (70,6%), ad un prezzo medio di 52 euro e spesa prevista di 313 milioni di euro. Per il Lunedì dell'Angelo si afferma il menù "à la carte", 195 milioni di euro la spesa prevista.
• Nei menù resta forte il legame con la tradizione (75,9%), in aumento proposte a filiera corta e con prodotti biologici.
• Significativa la crescita delle proposte su misura per i bambini, per il 36,5% dei ristoranti ad un prezzo medio di 18 euro.
• Ristoranti sempre più tecnologici e digital: il 77,9% usa sistemi di prenotazione on line.

Cresce l'uso del rimpiattino contro lo spreco alimentare