Venerdì, 24 Aprile 2020 18:54

FOCUS tar Lombardia n. 634/2020: resta consentito il delivery per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande

Con Decreto n. 634/2020, il TAR Lombardia ha sospeso provvisoriamente l’efficacia della disposizione di cui all’art. 1, p.to 1.2, lett. h), dell’Ordinanza della Regione Lombardia n. 528 dell'11.4.2020, nella parte in cui consente la consegna a domicilio da parte degli operatori commerciali al dettaglio anche per le categorie merceologiche non comprese nell’allegato 1 del D.P.C.M. del 10 aprile 2020, come integrato dal decreto del Ministro dello sviluppo economico 25 marzo 2020.

 

E’ bene chiarire fin da subito che anche a seguito del Provvedimento sopra citato l’attività di ristorazione di alimenti e bevande con consegna a domicilio resta consentita.

Infatti, per gli esercizi di ristorazione resta salva la facoltà il servizio di delivery in quanto consentito a livello regionale dall’art. 1, punto 1.3, lett. a), norma che, non essendo stata sospesa dai giudici lombardi, resta tutt’ora in vigore, e lo sarà (salvo modifiche) fino al prossimo 3 maggio.

link correlati:

Coronavirus - aggiornamenti quotidiani

 

24-04-2020

Letto 1282 volte