Sabato, 21 Marzo 2020 23:42

Conte - chiusura di tutte le attività non essenziali sull'intero territorio nazionale fino al 03-04-2020

Il Presidente del Consiglio ha appena terminato la conferenza stampa per annunciare nuove misure concordate al termine di una serie di incontri con i capi delegazione della maggioranza e dopo il confronto in video conferenza con le parti sociali.

Conte ha aperto il proprio intervento ricordando che questa è la crisi più difficile dal secondo dopoguerra per il nostro Paese e le misure sin qui adottate richiedono tempo prima di dispiegare i propri effetti. Occorre quindi “pazienza, responsabilità e fiducia” perché non ci sono alternative al momento e proprio per fronteggiare l’emergenza, è stato deciso che fino al 3 aprile 2020 sarà chiusa nell’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria e indispensabile a garantire beni e servizi essenziali. È stata stilata una lista dettagliata per le singole filiere produttive salvaguardate per garantire il funzionamento dello Stato:

  • continueranno a rimanere aperti supermercati e negozi di generi alimentari e di prima necessità, farmacie e parafarmacie;
  • saranno garantiti servizi bancari, finanziari, assicurativi e postali;
  • saranno salvaguardati trasporti e servizi pubblici essenziali;
  • saranno assicurate tutte le attività accessorie a quelle summenzionate;
  • sarà consentito lo svolgimento di lavoro in smart working e saranno salvaguardate le attività produttive ritenute comunque rilevanti per la produzione nazionale.

Le misure sono volte ad affrontare la fase più acuta del contagio e sono  necessarie per contenere la diffusione dell’epidemia. In chiusura, Conte ha assicurato che il Governo interverrà presto con misure finanziarie che consentiranno al Paese di ripartire quanto prima.

Fonte

Dichiarazioni del Presidente: https://youtu.be/GN_m-rH7g7I

 

Link correlati:

Coronavirus - aggiornamenti quotidiani 

21-03-2020

Letto 3133 volte