Note per la stampa 2016

Fipe fa il punto sull'attuale scenario dei controlli riunendo ad uno stesso tavolo operatori e autorità per un confronto diretto e richiede il rispetto delle regole poste a tutela dei controllati.
Controlli basati su norme modulate sulle diverse realtà aziendali, programmati e non ripetuti sempre sulle medesime aziende, effettuati con modalità tali da comportare la minore turbativa possibile allo svolgimento delle attività aziendali nonché alle relazioni commerciali o professionali del controllato. 

• Con 41mila imprese attive, 93.000 addetti e un giro d'affari di 4,6 miliardi di euro il settore conferma la propria crescita
• Bar pasticceria e bar gelateria: i nuovi format di un'offerta di qualità che genera occupazione
• Il programma degli eventi Fipe a Sigep: in primo piano occupazione e trend economici

IL SALUTO DI FIPE A ETTORE SCOLA
"La scomparsa di Ettore Scola, rappresenta una grave perdita non solo per il mondo della Cultura italiana, ma anche per il settore del Pubblico Esercizio italiano - dichiara Lino Enrico Stoppani, presidente della Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi -.

• La Federazione Italiana Pubblici Esercizi chiede alle istituzioni una decisa azione nei confronti di attività condotte al di fuori di ogni regola e, in particolare, verso i canali web che le promuovono e beneficiano delle relative commissioni
• Secondo le stime della Fipe, gli home restaurant generano un'evasione fiscale e contributiva pressoché totale
• Il dato: il 60% delle intossicazioni alimentari proviene dall'ambito domestico, mancano controlli anche sulla sicurezza e la provenienza degli alimenti preparati

I risultati dell’analisi sull’evoluzione della rete commerciale nei centri storici di alcune importanti città italiane nel periodo 2008-2015 vanno interpretati, per quanto riguarda il settore dei ristoranti e dei bar, alla luce di tre fattori:
1. la crescita della pressione concorrenziale che caratterizza il settore con una densità imprenditoriale tra le più alte d’Europa. In Italia ci sono 4,4 imprese ogni 1.000 abitanti contro le 3,3 della Francia e le 1,8 del Regno Unito, mentre i consumi sono scesi, tra il 2007 ed il 2014, di 1,2 miliardi di euro;

DALLA FIPE ALCUNI SUGGERIMENTI PER UNA RISTORAZIONE SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE
Attenzione agli aspetti ambientali, accurata scelta delle materie prime, filiera corta. Sono solo alcuni dei trend di una ristorazione sostenibile enunciati dalla Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi, che in occasione del nuovo anno propone alcuni suggerimenti da mettere in pratica ad opera dei gestori di bar e ristoranti per rendere il proprio locale sempre più "green". 

 

Pagina 7 di 7