Martedì, 29 Maggio 2018 11:58

Stagionalità estiva di SIAE e di SCF: scadenza dei termini per il rinnovo degli abbonamenti per musica d’ambiente per i pubblici esercizi

Scadenze:  il 30 giugno 2018 per SIAE e il 31 luglio 2018 per SCF.
Si ricorda che il 30 giugno p.v. scadranno i termini per il pagamento dell’abbonamento per musica d’ambiente dovuto dai pubblici esercizi con apertura stagionale estiva. Una volta scaduto tale termine, le imprese associate perderanno ogni diritto a beneficiare delle agevolazioni loro riconosciute e saranno obbligate al pagamento delle penali per mancato o ritardato pagamento.

 

Come già comunicato in precedenza, grazie anche all’intervento della Federazione, per quest’anno la SIAE non applicherà l’incremento sui prezzi al consumo rilevato dall’ISTAT, restano quindi valide le tabelle tariffarie del 2017.

Le tariffe intere verranno ridotte in ragione della durata dell’apertura stagionale, come qui di seguito specificato:

– apertura fino a massimo di sei mesi nell’anno solare: 60% dell’abbonamento annuo;
– apertura fino a massimo di tre mesi nell’anno solare: 40% dell’abbonamento annuo;
– apertura fino a massimo di un mese nell’anno solare: 20% dell’abbonamento annuo;

Si richiama l’attenzione sul fatto che anche quest’anno agli esercenti che rinnovano l’abbonamento senza apportarvi alcuna modifica è riconosciuta la facoltà di poter scegliere, secondo convenienza, tra il nuovo modello tariffario introdotto nel 2017, commisurato alla superficie di somministrazione del locale, e quello precedente, determinato in base alla classificazione del locale.

Gli esercenti che – anche grazie al supporto degli uffici territoriali di FIPE - abbiano valutato la maggior convenienza delle nuove tariffe, dovranno farne esplicita richiesta, tramite portale web o direttamente agli uffici locali della Siae. In caso contrario, si vedranno recapitati i MAV con la vecchia tariffa, basata sugli importi precedentemente previsti.


Occorre tener presente, infine, che SIAE è delegata ad incassare anche i compensi di SCF per i diritti spettanti ai produttori discografici ed agli artisti interpreti relativi alla musica registrata diffusa nei pubblici esercizi con attività stagionale. Anche in questo caso è prevista una cospicua riduzione per le imprese associate a FIPE.

La scadenza per tale pagamento è fissata al 31 luglio 2018. Dopo tale data le imprese inadempienti o ritardatarie perderanno i benefici previsti dall’accordo sottoscritto tra FIPE ed SCF.

Gli uffici territoriali fipe sono a disposizione per chiarimenti o per decidere la modalità più conveniente di pagamento tra il nuovo modello tariffario introdotto nel 2017, commisurato alla superficie di somministrazione del locale, e quello precedente, determinato in base alla classificazione del locale.

 

29-05-2018

Letto 268 volte