Pubblici esercizi: un sistema di imprese che danno servizi creando ricchezza.

Dimensione Font
Lun, nov 24, 2014
Comunicazione La voce di Fipe Note per la stampa FIPE, BENE MONTI SULL’IMU PER TUTTI

FIPE, BENE MONTI SULL’IMU PER TUTTI
imu«Siamo certi che il presidente del Consiglio, Mario Monti, sarà fermo sul suo proposito di applicazione dell’Imu per la parte di immobile destinata ad attività commerciale anche quando la destinazione prevalente è quella della finalità sociale. In questo modo, l’imposta municipale sarà applicata nella misura giusta anche al piccolo bar di un centro culturale,

sportivo dilettantistico o di culto religioso. Speriamo che questo principio venga considerato anche per combattere la concorrenza sleale da parte di soggetti che godono di esenzione e agevolazione di Iva e imposte dirette (come i circoli, sagre e feste di partito) che la Commissione europea considera addirittura come “aiuto di Stato”. Oltretutto questo regime di esenzione, che già di per sé crea concorrenza sleale, è utilizzato spesso per mascherare vere e proprie evasioni fiscali».
È questo il pensiero del presidente Fipe-Confcommercio, Lino Stoppani, nel riprendere quanto annunciato nella trasmissione Ballarò, anche in vista del decreto legge sulla semplificazione fiscale che andrà in Consiglio dei ministri.
«Anche se nel capitolo sull’Imu – evidenza Stoppani – non c’è alcun provvedimento, non abbiamo ragione per dubitare di quanto affermato dal sottosegretario all’Economia, Polillo, che il tema sarà in discussione domani. Anzi, siamo fiduciosi che il capitolo si estenda anche al problema di soggetti sottoposti a regime di facilitazione fiscale e contributiva».
Come evidenziato anche dalla rubrica radiofonica “Il Paese sommerso: storie di ordinaria evasione” in onda su Radio24, “I furbetti della lambada, del merengue e delle bocce hanno evaso oltre 250 milioni di tasse nel 2011”. L’evasione da parte di soggetti che svolgevano vere e proprie attività commerciali è stata resa possibile proprio facendo ricorso in maniera fraudolenta alla figura di ente non profit.
«La federazione che presiedo – conclude Stoppani – sta sostenendo uno sforzo enorme nel tentativo di contrastare culturalmente l’evasione fiscale che crea una concorrenza sleale anche all’interno del proprio settore oltre che nella società nel suo complesso. Condanniamo e prendiamo le distanze da chi non emette fatture e scontrini, ma non possiamo essere gli unici contro cui puntare il dito. L’evasione va combattuta, ma nessuno deve essere esente da questa operazione».

scarica la nota

Share

_____________________________________

testo_per_fiere_nov-dic2014

LogoTBF2014

mig2014

____________________________________

presidente

L’ECONOMIA DELLA FELICITÀ
punto_presidente

icona_ass2014

CORSO_RISTORAZIONE1

banner-mobilita2014


petizione-ok

jobmath

____________________________________

copertinalibretto_alcol

salvabirra



manuale_haccp2013  

  art62OK


gif-per-ccnl


  fipeforma_per_slides



guidariformalavoro

Share  

adapt

Urgente ai soci

  • 1
  • 2
  • 3
Novembre 2014
L M M G V S D
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

lepillole

fbPixel