Lunedì, 05 Marzo 2018 11:55

FIPE A RISTOREXPO 2018 RICORDA GUALTIERO MARCHESI E SIGLA UN NUOVO ACCORDO CON COMIECO SULLE DOGGY BAG

Nell’ambito della presenza di Fipe alla 21a edizione della Fiera RistorExpo 2018, in corso fino al 7 marzo presso il Centro fieristico LarioFiere di Erba, si è tenuta ieri la tavola rotonda “La cucina italiana con Marchesi, dopo Marchesi…”, dedicata allo Chef padre della ristorazione italiana moderna scomparso lo scorso dicembre. Al termine dell’incontro la Federazione ha ribadito l’impegno contro lo spreco alimentare firmando un accordo con Comieco per la distribuzione delle doggy bag del progetto ‘Se avanzo magiatemi’ a livello nazionale e ha poi presentato il concorso "Doggy bag all’italiana" rivolto ai suoi soci.

Ricordare Gualtiero Marchesi, padre della ristorazione italiana moderna, nell’anno in cui si celebra il cibo italiano, senza dimenticare l’impegno contro lo spreco alimentare. Sono questi i due pilastri della presenza di Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi alla 21a edizione di RistorExpo 2018, il salone dedicato ai professionisti della ristorazione che si è aperto ieri presso il Centro fieristico LarioFiere a Erba (CO). A dare ufficialmente il via ieri alla fiera sono stati Rodolfo Citterio, Consigliere Delegato Fipe, e Giovanni Ciceri, Ideatore e curatore di RistorExpo. La manifestazione, che negli anni ha saputo guadagnare un posto privilegiato fra gli eventi di settore e oggi vanta un pubblico specializzato di oltre 20.000 operatori, deve il proprio successo alla capacita? di rinnovarsi ed anticipare le tendenze del mercato.
Subito dopo l’inaugurazione ufficiale si è tenuta la tavola rotonda organizzata da Fipe dal titolo “La cucina italiana con Marchesi, dopo Marchesi…”, durante la quale si è ricordato il ruolo avuto da Gualtiero Marchesi nel rinnovare la ristorazione italiana. Nell’anno in cui si celebra il cibo italiano, partendo dagli insegnamenti del padre della ristorazione moderna ci si è interrogati sul futuro del settore, tra spinte verso la riscoperta e la valorizzazione della tradizione e la necessità di guardare al cambiamento. Al dibattito hanno partecipato Andrea Berton (Ristorante Berton e Berton al lago), Davide Scabin (Combal.Zero), Herbert Hinter (Zur Rose), Giacomo Mojoli (Giornalista), Alberto Schieppati (Giornalista e Direttore Artù), Alberto Capatti (Presidente Fondazione Marchesi), Enrico Dandolo (Segretario Generale Fondazione Gualtiero Marchesi) e Giancarlo Deidda (Vice Presidente Fipe). Federico Quaranta, giornalista Rai Radio2, ha moderato l’incontro durante il quale lo Chef Giancarlo Morelli del ristorante Pomiroeu di Seregno è stato premiato con il Premio alla Carriera RistorExpo 2018. 
L’apertura della fiera RistorExpo è stata anche l’occasione per ribadire ancora una volta l’impegno di Fipe e Comieco contro lo spreco alimentare, per sensibilizzare ulteriormente sia i ristoratori che gli avventori di bar e ristoranti. Al termine della tavola rotonda dedicata a Gualtiero Marchesi, infatti, il Consigliere Delegato Fipe Rodolfo Citterio e il Direttore Generale di Comieco Carlo Montalbetti hanno siglato il nuovo accordo per promuovere la buona pratica dell’uso della Doggy bag – Se avanzo mangiatemi nei ristoranti italiani e Fipe ha presentato il concorso “Doggy bag all’italiana”. Il concorso, rivolto ai soci Fipe, ha l’obiettivo di definire un progetto di divulgazione e valorizzazione della doggy bag anche individuando un’espressione italiana che possa essere più esplicativa della versione inglese e che possa favorire una maggiore e più capillare diffusione dell’abitudine di non sprecare gli avanzi di cibo quando si pranza o cena fuori casa.
“Così come Marchesi ha saputo rivoluzionare la cucina italiana guardando al futuro, la ristorazione del futuro non può non essere ancora più attenta al tema dello spreco alimentare – ha dichiarato Rodolfo Citterio. Questo nuovo accordo tra Fipe e Comieco testimonia ulteriormente la forza della sinergia nata con l’iniziativa delle doggy bag, e anche il concorso “Doggy bag all’italiana”, coinvolgendo in prima persona i nostri associati, punta a rendere questa pratica ancor più parte della nostra cultura consolidando l’abitudine di portare a casa il cibo non consumato". 
“Il progetto Doggy Bag – Se avanzo mangiatemi è nato nel 2015 in collaborazione con Slow Food e ha riscontrato positive esperienze in oltre 200 ristoranti tra Milano, Varese, Bergamo e Roma. Grazie all’accordo stipulato con Fipe siamo pronti ad allargare il raggio d’azione del progetto portando le pratiche e sostenibili doggy bag in tutto il territorio nazionale – dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco –. Ci auguriamo che le nostre Doggy Bag, completamente riciclabili perché realizzate in cartone, diventino uno strumento utile e quotidiano che aiuti gli italiani a cambiare mentalità e diffondere un comportamento sostenibile verso la riduzione degli sprechi”.
"FIPE dimostra di essere l'unica vera realtà associativa nel mondo del Fuori Casa vicina ai ristoratori e ai baristi che riesce a comprendere i problemi della categoria e a dar corso a battaglie per la tutela dei suoi associati. La partecipazione a Ristorexpo denota sensibilità nei confronti degli operatori e il desiderio di essere vicini alla categoria anche nei momenti formativi e divulgativi - ha dichiarato Giovanni Ciceri, Presidente di RistoExpo".
Le doggy bag, porta cibo e porta vino realizzate da Comieco, saranno in mostra in Fiera allo stand di Fipe e al ristorante della Fipe Como "I quattro ristoranti".


Ufficio Stampa FIPE - Milano, 5 marzo 2018

Letto 637 volte