Lunedì, 31 Luglio 2017 12:40

"Un'estate ORIGINALE", al via la campagna

Fipe con Sib e il Ministero dello Sviluppo Economico contro l'abusivismo commerciale nei luoghi di vacanza 
Parte oggi la nuova campagna di sensibilizzazione e informazione contro l’abusivismo e la contraffazione nelle principali località turistiche italiane “Un’estate ORIGINALE“- L'iniziativa si presenta ricca di contenuti e di ampia portata. Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), Direzione Generale Lotta alla Contraffazione-UIBM (DGLC-UIBM), ha infatti siglato un protocollo d'intesa con la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe) e il Sindacato Italiano Balneari (SiB). 

L'accordo, di durata biennale, prevede la diffusione, nella stagione estiva, di materiale informativo, affissione di locandine e comunicati stampa, sia a livello locale che nazionale, al fine di diffondere un messaggio di legalità e di tutela nei confronti di coloro che fanno acquisti durante le vacanze estive.
“Questo progetto trova totale collaborazione e sostegno da parte della nostra Federazione, che si sposa appieno con una delle battaglie che stiamo conducendo con maggior impegno, quella all’abusivismo commerciale e alla contraffazione - ha dichiarato Lino Enrico Stoppani- Presidente Fipe. Oltre a rappresentare un enorme danno per l’erario, questi due fenomeni mettono a rischio la sicurezza e la salute dei consumatori e l’attività di quegli operatori del settore che svolgono il proprio lavoro nel pieno rispetto della legalità. È importante, perciò, che stabilimenti balneari, ristoranti, bar e pizzerie non svolgano soltanto il ruolo di luoghi di aggregazione che ad essi è riconosciuto, ma si impegnino anche ad educare i cittadini su cosa implica l’acquisto e il consumo di merci contraffatte, soprattutto in luoghi di grande affluenza come le località di villeggiatura del nostro Paese”.
“Già con le precedenti iniziative avevamo esortato i nostri clienti ad evitare acquisti di materiale contraffatto – afferma Riccardo Borgo, presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari - Con questo nuovo accordo con il MISE – continua Borgo – avremo la possibilità di essere ancora più incisivi sia utilizzando il materiale informativo che verrà messo a disposizione, sia intensificando l’azione di prevenzione da parte dei nostri dipendenti nel limitare il contatto insistente - e talvolta minaccioso - dei venditori di prodotti contraffatti in spiaggia per i clienti delle nostre imprese”.
La DGLC-UIBM metterà a disposizione dei consumatori anche una “linea diretta anticontraffazione”, ossia un servizio dedicato alla segnalazione di casi di contraffazione tramite un indirizzo di posta elettronica di riferimento: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

link correlati:

http://www.uibm.gov.it/index.php/component/content/article/266-uibm/2006691-contraffazione-faq-generali

http://www.uibm.gov.it/index.php/lotta-alla-contraffazione

 

Ufficio Stampa FIPE Roma, 31 luglio 2017

Letto 586 volte