Note per la stampa 2018

"4 chef italiani tra i 50 migliori al mondo, tra i quali Massimo Bottura ritornato al vertice della classifica, testimoniano la forza e la considerazione internazionale alla cucina italiana e costituiscono esempi sui quali rafforzare e consolidare la nostra scuola e la nostra storia, capace di valorizzare le straordinarie materie prime del nostro Paese. 

 

"Le consegne a domicilio di pasti sono in linea con l’evoluzione degli stili alimentari dei consumatori e per questo riteniamo che vadano individuate soluzioni in grado di coniugare i diritti di chi lavora con la sostenibilità economica del servizio per tutte le componenti della filiera, a cominciare dai ristoranti per i quali il delivery ha già costi rilevanti". Questo il commento di Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi in merito al "caso rider" nato in seguito alla proposta del Ministro del Lavoro Luigi Di Maio di un decreto per tutelare il lavoro dei fattorini che si occupano delle consegne per conto delle grandi piattaforme del delivery.

L'accordo è frutto di una proficua collaborazione tra la Federazione Italiana Pubblici Esercizi e ICA - Federgrossisti, all'insegna di una maggiore trasparenza delle relazioni tra torrefattori e pubblici esercizi.

Dalla tazzina del mattino a quella del dopo pranzo, quando si parla di caffè i consumatori italiani sono chiari: con la qualità non si scherza. Una qualità che viene prima di tutto garantita da relazioni corrette e trasparenti lungo la filiera della bevanda più amata nel Belpaese. Su questa base Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi e ICA - Federgrossisti firmano oggi il primo contratto condiviso della filiera del caffè: un accordo che ha ottenuto il patrocinio di Confcommercio e volto a regolare i rapporti commerciali tra torrefattori e pubblici esercizi.

La Federazione Italiana Pubblici Esercizi chiede che le questioni in materia di turismo siano di competenza di un Ministero ad hoc. Il Presidente Stoppani: "L’ipotesi, riportata nel contratto di Governo, di uno specifico Ministero dedicato al Turismo è un’ottima prospettiva che vede gli operatori del settore molto favorevoli.

TUTTI I NUMERI DI UNA VERA E PROPRIA "ISTITUZIONE"

•    Sono 149.154 i bar oggi in attività in Italia secondo i dati della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, con un volume di affari di 18 miliardi di euro.
•    La Lombardia è la regione italiana con il maggior numero di bar (16,9%), seguita da Lazio (10,4%), Campania (9,6%), Veneto (8,4%) e Piemonte (7,2%).
•    Nei bar gli italiani consumano soprattutto bevande calde (36,6), aperitivi (13,3) e brioches (12,6).
•    I numeri della ricerca di personale: nel 2017 si parla di 9.900 baristi. 

GOURMET EXPOFORUM 2018

A TORINO CON FIPE SI PARLA DEL BAR DEL FUTURO 

Appuntamento dal 10 al 12 giugno presso Lingotto Fiere (Pad. 3 stand A24) con un ricco programma di appuntamenti a cura della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, Ascom Torino ed Epat - Esercizi Pubblici Associati Torino e Provincia.

 

"C’è bisogno di recuperare un clima di responsabilità che metta al primo posto il rispetto della Carta Costituzionale e delle prerogative del Presidente della Repubblica ma anche gli interessi generali del Paese. L'immagine del Paese è patrimonio di tutti ed è, in un mondo sempre più interdipendente, la maggiore garanzia per il futuro di cittadini e imprese. 

Mercoledì, 16 Maggio 2018 16:16

BAR E RISTORANTI A SCUOLA DI SUCCESSO

TORNANO I CORSI DELLA FIPE BUSINESS SCHOOL 

La Federazione Italiana Pubblici Esercizi presenta il nuovo programma di corsi di formazione professionale in diverse città italiane per i manager del fuoricasa, in collaborazione con Partesa. Si parte con Bari il 17 maggio.
Anche nel 2018 le imprese della ristorazione torneranno... a scuola. Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi e Partesa, network distributivo, propongono a grande richiesta, in una formula rinnovata, i nuovi corsi della Fipe Business School, programma di lezioni lungo lo Stivale dedicate agli imprenditori della ristorazione, agli operatori e ai gestori di bar, ristoranti e pubblici esercizi in generale.

FIPE E COMIECO LANCIANO IL CONCORSO "DOGGY BAG ALL'ITALIANA"

Fino al prossimo 31 maggio i gestori di bar e ristoranti associati alla Federazione Italiana Pubblici Esercizi potranno presentare le loro idee creative con un obiettivo: trovare un sinonimo "Made in Italy" per il semplice, ma importante gesto di portare a casa cibi e bevande non consumate quando si pranza e cena fuori.

 

CLIENTE E BARISTA PICCHIATI A ROMA 
La Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi esprime la propria solidarietà al proprietario del locale e alla giovane cliente vittime di una violenta aggressione all'interno di un bar di Roma.
"Siamo allarmati dall'escalation di violenza che sempre più vede come vittime i lavoratori dei pubblici esercizi - commenta Giancarlo Deidda vice presidente Fipe e commissario Fipe Roma -. Non abbiamo ancora dimenticato la rapina che ha portato alla morte di Davide Fabbri, un anno è passato ma i problemi di sicurezza restano immutati. Gli episodi di violenza ai danni di baristi e ristoratori sono all'ordine del giorno ed è inconcepibile che gli imprenditori, i clienti e i lavoratori dei pubblici esercizi arrivino ad essere, come nel caso di Roma, il capro espiatorio di una violenza becera e ingiustificabile. Una violenza che, oltre ad essere nata da motivi banali, è stata protratta per diversi giorni con minacce di morte e gravi danni per il locale. A nome di Fipe vorrei manifestare tutta la nostra solidarietà e l'appoggio ad un esercente che ha avuto il coraggio di opporsi e denunciare una situazione intimidatoria tipica della criminalità organizzata, anche a rischio della propria incolumità".
"Non è tuttavia possibile - prosegue Deidda - che al giorno d'oggi lavoratori e imprenditori che fanno semplicemente il loro dovere siano così facilmente esposti a situazioni di grande pericolo. Chiediamo a gran voce che questi atti intimidatori non restino impuniti perché non passi il messaggio che le nostre attività, nonostante svolgano un'importante funzione sociale e di presidio del territorio, sono terra di nessuno".


Ufficio Stampa FIPE - Roma, 8 maggio 2018

Pagina 1 di 4