Note per la stampa 2018

Bisogna emanare una legge nazionale che tuteli 30.000 imprese balneari italiane a rischio chiusura
“Le dichiarazioni dell’ex Commissario europeo Frits Bolkestein anche se, come è noto, non costituiscono alcuna interpretazione autentica della Direttiva europea che porta il suo nome (in quanto la stessa spetta alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea) aiutano, comunque, nella giusta battaglia che gli imprenditori balneari italiani stanno portando avanti da oltre dieci anni contro la messa ad evidenza pubblica delle loro aziende” afferma Riccardo Borgo, presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari/FIPE - Confcommercio.

"Da sempre le tempistiche di rimborso adottate da alcune società emettitrici di buoni pasto sono un problema che allarma Fipe al punto di vedersi costretta ad attivare lo sportello SOS Buoni Pasto per fornire agli associati un servizio di tutela legale e raccogliere le segnalazioni degli esercenti sulle problematiche legate alla gestione dei buoni pasto. 

 

Il nuovo contratto, della durata di quattro anni (fino al 31 dicembre 2021), frutto di un duro e faticoso lavoro, segna una nuova impostazione nelle relazioni sindacali e vuole essere un contributo significativo allo sviluppo del settore. Produttività, flessibilità e competitività i nodi chiave del nuovo documento.

 

Il Direttore Generale Calugi: "Invitiamo il giudice Elihu M. Berle in Italia a provare il nostro espresso, un prodotto di eccellenza e assolutamente sicuro".
"Caffè pericoloso per la salute? Una paura priva di fondamento scientifico". Il Direttore Generale di Fipe Roberto Calugi interviene in merito alla decisione del giudice californiano Elihu M. Berle di segnalare con apposita etichetta un ipotetico "effetto cancerogeno" per la bevanda più famosa nel mondo. Responsabile dell'ingiustificata "psicosi", l'acrilammide, molecola generata nel processo di tostatura del caffè.

I RISTORANTI APRONO LE PORTE AI BAMBINI, IN CRESCITA I MENÙ PER I PIÙ PICCOLI
• Per il week end del 1 aprile la Fipe mostra un quadro di sostanziale stabilità: per il pranzo della Pasqua l'89,2% dei ristoranti sarà aperto con presenze in crescita dell'1,1% sul 2017.
• A Pasqua prevale la formula "all inclusive" (70,6%), ad un prezzo medio di 52 euro e spesa prevista di 313 milioni di euro. Per il Lunedì dell'Angelo si afferma il menù "à la carte", 195 milioni di euro la spesa prevista.
• Nei menù resta forte il legame con la tradizione (75,9%), in aumento proposte a filiera corta e con prodotti biologici.
• Significativa la crescita delle proposte su misura per i bambini, per il 36,5% dei ristoranti ad un prezzo medio di 18 euro.
• Ristoranti sempre più tecnologici e digital: il 77,9% usa sistemi di prenotazione on line.

 

DOPO IL "CASO CANNAVACCIUOLO" FIPE E CONFCOMMERCIO MARCHE CENTRALI SVELANO I "SEGRETI" DELLA NORMATIVA
Un dedalo di regole e adempimenti in cui è difficile districarsi, dove anche la mancanza di un piccolo asterisco sul menù può generare sanzioni pesanti nei confronti dei ristoratori. Per fare il punto su questi aspetti e avviare un percorso di semplificazione sempre più urgente, Fipe organizza, in collaborazione con Confcommercio Marche Centrali l'incontro "Al ristorante un menù ricco di regole: luoghi comuni e tabù da <<abbattere>>". Un convegno per fare chiarezza e sfatare luoghi comuni e tabù sulla manipolazione e conservazione degli alimenti all'interno dei pubblici esercizi. L'appuntamento è in programma lunedì 19 marzo alle ore 10.30 ad Ancona presso la Loggia dei Mercanti (Via della Loggia - Ancona) alla presenza di rappresentanti istituzionali, delle associazioni di settore ed esperti in tema di sicurezza, igiene degli alimenti e diritto alimentare.

Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi accoglie con soddisfazione la sentenza della Corte UE che ha messo al bando il marchio spagnolo "La Mafia se sienta a la mesa - La Mafia si siede a tavola" usato per i servizi di ristorazione e considerato "contrario all'ordine pubblico in quanto promuoveva palesemente l'organizzazione criminale". "Siamo lieti della decisione presa dalla Corte Ue, che da un lato condanna l'uso strumentale di un'organizzazione criminale e dall'altro finalmente si oppone allo spregiudicato utilizzo di un luogo comune che da anni compromette l'immagine internazionale del nostro Paese e della nostra ristorazione" è il commento di Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe. "Fipe è favorevole all'originalità e all'innovazione, purché si rimanga all'interno del buon senso - conclude Stoppani -. 

Mercoledì, 07 Marzo 2018 12:14

L'8 marzo nei ristoranti italiani, i dati Fipe

IL LAVORO FEMMINILE CREA VALORE E QUALITÀ 
Le buone abitudini degli italiani? Sono in rosa. E mentre i ristoranti del Belpaese si preparano ad accogliere le tante clienti che ceneranno fuori casa l'8 marzo, Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi vuole ricordare e festeggiare tutte le donne che ogni giorno lavorano nei bar, nei ristoranti e nei locali lungo lo Stivale, molte delle quali saranno operative anche giovedì sera.

A Como il roadshow di Fipe che spiega gli aspetti del nuovo Contratto
La Federazione Italiana Pubblici Esercizi organizza un piano di incontri in varie regioni italiane per presentare nel dettaglio il primo storico Contratto Nazionale di Lavoro per il settore.

Nell’ambito della presenza di Fipe alla 21a edizione della Fiera RistorExpo 2018, in corso fino al 7 marzo presso il Centro fieristico LarioFiere di Erba, si è tenuta ieri la tavola rotonda “La cucina italiana con Marchesi, dopo Marchesi…”, dedicata allo Chef padre della ristorazione italiana moderna scomparso lo scorso dicembre. Al termine dell’incontro la Federazione ha ribadito l’impegno contro lo spreco alimentare firmando un accordo con Comieco per la distribuzione delle doggy bag del progetto ‘Se avanzo magiatemi’ a livello nazionale e ha poi presentato il concorso "Doggy bag all’italiana" rivolto ai suoi soci.

Pagina 1 di 3