Note per la stampa 2017

A Pistoia il workshop “Il web è servito - la sfida digitale nei pubblici esercizi”

Seminare conoscenze digitali per creare competenze ed aiutare i pubblici esercizi a cogliere le enormi opportunità di business offerte dal web. Questo l’obiettivo dell’evento “Il web è servito - la sfida digitale nei pubblici esercizi” organizzato da Confcommercio Pistoia e Prato in collaborazione con FIPE, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, e axélero S.p.A., Internet Company quotata sul mercato AIM Italia (Ticker: AXEL). Il workshop, che vedrà la partecipazione di Google di cui axélero è Premier Partner, si terrà martedì 26 settembre dalle ore 15:00 alle 17:45 presso la sede di Confcommercio Pistoia e Prato.

A Ferrara il workshop “Il web è servito - la sfida digitale nei pubblici esercizi”
Seminare conoscenze digitali per creare competenze ed aiutare i pubblici esercizi a cogliere le enormi opportunità di business offerte dal web. Questo l’obiettivo dell’evento “Il web è servito - la sfida digitale nei pubblici esercizi” organizzato dall'Ascom Confcommercio di Ferrara in collaborazione con FIPE, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, e axélero S.p.A., Internet Company quotata sul mercato AIM Italia (Ticker: AXEL). Il workshop, che vedrà la partecipazione di Google di cui axélero è Premier Partner, si terrà giovedì 21 settembre dalle ore 15:00 alle 18:00 presso la sede dall'Ascom Confcommercio di Ferrara.

L'89% DEI RISTORANTI E IL 72% DEI BAR SARÀ PIENAMENTE OPERATIVO 
Agosto, vacanza mia non ti conosco. Secondo i dati della Fipe la maggior parte dei pubblici esercizi italiani non abbasserà le proprie saracinesche durante il mese che segna il picco della stagione turistica: resterà infatti aperto ben l'89% dei ristoranti e il 72,1% dei bar, percentuale che si pone in leggera crescita rispetto allo stesso mese dello scorso anno. 

Martedì, 01 Agosto 2017 12:40

Fantasie al caffé dalla tazzina al piatto

IL NUOVO CONCORSO ON LINE DI FIPE PER I PIÙ CREATIVI RISTORATORI E BARISTI D'ITALIA - HOST 2017
Bevande, ma anche primi, secondi, dessert. Questo il tema del nuovo concorso promosso da Fipe, protagonista il caffè in tutte le sue molteplici sfaccettature e impreziosito dal tocco delle spezie. Fino al prossimo 8 ottobre sia gli operatori dei pubblici esercizi, sia coloro che studiano per diventarlo, potranno esprimere la loro creatività inviando una foto della loro idea per essere selezionati a realizzarla presso lo spazio di Fipe ad Host, dove potranno ritirare il loro premio.

Lunedì, 31 Luglio 2017 12:40

"Un'estate ORIGINALE", al via la campagna

Fipe con Sib e il Ministero dello Sviluppo Economico contro l'abusivismo commerciale nei luoghi di vacanza 
Parte oggi la nuova campagna di sensibilizzazione e informazione contro l’abusivismo e la contraffazione nelle principali località turistiche italiane “Un’estate ORIGINALE“- L'iniziativa si presenta ricca di contenuti e di ampia portata. Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), Direzione Generale Lotta alla Contraffazione-UIBM (DGLC-UIBM), ha infatti siglato un protocollo d'intesa con la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe) e il Sindacato Italiano Balneari (SiB). 

Pulizia, cordialità, professionalità e sicurezza i punti di forza.
Alto livello di soddisfazione dei servizi offerti
Gestione familiare e attenzione al cliente fidelizzano il turista
Al mare il 50% delle presenze turistiche estive, 90% al Sud



• Continua la ripresa del settore turistico dopo la crisi degli scorsi anni: a fare una vacanza tra luglio e settembre saranno 21 milioni di italiani (il 33,8% della popolazione, mentre nel 2016 si era arrivati al 32,3%). In crescita anche la durata media (8 giorni rispetto a 7,8 del 2016);
• Saranno 28 milioni i viaggi per vacanza, con un incremento del 4,9% rispetto al 2016. Negli ultimi tre anni la crescita cumulata è stata del 22%, per un valore assoluto di 5 milioni di viaggi;
• Significativo l’impatto sulle presenze: saranno 223 milioni, con un incremento del 7,3% rispetto all’anno scorso. Agosto il mese preferito (106 milioni), poi luglio (79 milioni) e settembre (38 milioni).

Roma, 7 luglio 2017 - Basta un poco di zucchero e la pillola va giù, recitava un noto vecchio film. Basta però che non sia in bustina. Se pensiamo infatti ai numeri dello spreco generato ogni giorno dalle bustine utilizzate nei bar e ristoranti italiani la pillola resta amara e difficile da digerire: lo dimostrano i dati dell'Ufficio Studi della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, che ha calcolato gli sprechi conseguenti all'eliminazione delle zuccheriere dai banconi. 

• Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione, l’iniziativa di ANPAL Servizi sostenuta anche da Fipe, tra il 2015 e il 2017 ha dato la possibilità in tutta Italia a 1.821 ragazzi tra i 18 e i 35 anni di effettuare un tirocinio presso 183 botteghe attivate su tutto il territorio nazionale. 1.782 tirocini si sono definitivamente avviati e conclusi mentre il 30% ha portato ad un’offerta di lavoro.

• Secondo i dati di Fipe, nel 2016 le aziende del settore ristorazione hanno avuto difficoltà a reperire cuochi, camerieri e baristi soprattutto a causa della carenza di candidati (31,5%) e delle loro inadeguate competenze professionali (68,5%).
• In bar e ristoranti i giovani svolgono un importante ruolo come lavoratori e come imprenditori: il 53,2% dei dipendenti nei pubblici esercizi ha meno di 30 anni. Si tratta di 309mila lavoratori, per il 49,2% di sesso femminile e per il 50,8% maschile.

 

• La Federazione Italiana Pubblici Esercizi fa il punto sulle attività che offrono servizi di ristorazione senza i dovuti vincoli di legge: sagre, bar e ristoranti in agriturismi, circoli culturali e sportivo-ricreativi con un fatturato totale di 5.206.568.000 di euro e con una perdita di imposte dirette e contributi di 710 milioni di euro.
• Ogni comune italiano ospita mediamente 3,4 sagre che non hanno legami con le tipicità del territorio, per 198.900 giornate complessive a livello nazionale.
• Altra "piaga" dell'abusivismo sono i circoli privati non riconosciuti: 153.439 in tutta Italia. Il 43,6% di chi ha una tessera associativa lo fa per incontrare gli amici e consumare cibi e bevande, proprio come al bar.

Pagina 1 di 5