Interventi del Presidente

Dopo l’emanazione del provvedimento cosiddetto della “Buona Scuola” (Legge n. 107/2015), si registra un positivo impegno da parte di tutti i soggetti interessati per cogliere tutte le opportunità e gli obiettivi del nuovo percorso di “Alternanza Scuola/Lavoro”.

Poveri cuochi!
In un recente articolo sul Corriere della Sera, è stato approfondito il logorio della loro professione, considerata uno dei dieci lavori più usuranti del mondo, mentre in un’intervista ad Arrigo Cipriani dell’Harry’s Bar venivano criticati gli attuali grandi chef, che “stanno rovinando la grande cucina italiana, avviandone la decadenza”.

Una importante trasmissione televisiva, che fa giornalismo d’inchiesta, ha recentemente dedicato un approfondimento alla Ristorazione, concentrando l’attenzione sugli orari di lavoro delle brigate di alcuni rinomati ristoranti, chiamando al confronto chef-patron e (alcuni) dipendenti insoddisfatti. In particolare, sono stati fatti emergere turni di lavoro che in alcuni casi andavano oltre gli orari di lavoro contrattuali, interpretando sfruttamento di manodopera e anche un clima di omertà che regnerebbe in alcune aziende, dove i dipendenti accetterebbero passivamente condizioni di lavoro gravose.

Starbucks aprirà prossimamente a Milano un proprio store, rompendo il tabù che accompagnava la sua assenza in Italia.
Come prassi per le grandi multinazionali, l’arrivo è stato accompagnato da un grande gesto di attenzione alla città, alla quale ha donato il restyling (con palme) di Piazza Duomo, con le polemiche conseguenti che hanno solo rafforzato Starbucks e l’attesa che accompagna l’apertura del primo grande flagship store italiano del marchio tra i più amati nel mondo.

Il progresso migliora la qualità della nostra vita,nonostante le nostalgie per il passato che condizionano le nostre valutazioni sulle innovazioni che la scienza continuamente  offre.
Il progresso tecnologico, per, non sempre è accompagnato da miglioramenti nei comportamenti delle persone; anzi spesso si rafforza nella relazione una inversione proporzionale e, cioè, più cresce la scienza, più regredisce la coscienza, che trova sempre giustificazione ai cattivi comportamenti. 

Non vorrei portare male ponendo una riflessione sull’incessante sviluppo della rete dei Pubblici Esercizi in Italia che, nonostante le difficoltà e la crisi che condiziona negativamente i consumi, continua a  crescere, ad un ritmo che sembra inarrestabile, riempiendo ogni angolo delle nostre città di bar e ristoranti di ogni tipo, ponendo preoccupanti interrogativi sulla sostenibilità e la tenuta di questa  tendenza.

Lunedì, 30 Gennaio 2017 16:30

Inps: Intervento del Presidente Stoppani

INPS IN CONFCOMMERCIO MILANO
“RENDICONTO 2016 DEI SERVIZI RESI A CITTADINI ED IMPRESE LOMBARDIA E MILANO”
Stralci dell’intervento di Lino Enrico Stoppani - Vicepresidente Confcommercio Milano
Innanzitutto un ringraziamento all’INPS che ha raccolto il nostro invito a presentare in casa Confcommercio il suo Rendiconto 2016.
A me è affidato un doppio ruolo; innanzitutto quello di rappresentante del soggetto ospitante, a cui spetta portare il saluto, il ringraziamento e l’augurio di buon lavoro, a nome anche del Presidente Sangalli, oggi impedito alla partecipazione da altri gravosi impellenti impegni.

Lo scrittore Ugo Ojetti (Roma 1871-Fiesole 1946), noto anche per i suoi aforismi, scriveva che nella vita bisogna evitare tre sciocchezze: “amare al buio, dormire al sole, mangiare in silenzio”, dove proprio l’ultimo suggerimento sottolinea l’abbinamento della tavola alla convivialità, alle chiacchiere, ma anche, da sempre, all’ascolto della musica. Cibo e musica: parti integranti della vita quotidiana delle persone e delle comunità, veicoli materiali di cultura, estensori di tradizione e termometri d’innovazione nella società, sono accomunati da tante affinità, da diventare complementari, anche negli interessi. 

Archiviata una stagione estiva da considerare nel complesso positiva anche se, visti i tempi, nelle valutazioni ci si accontenta e a volte è già importante non perdere altre posizioni, ci si avvia verso un futuro difficile da decifrare.
Alle croniche incertezze che il Paese offre, con le prospettive sul Referendum costituzionale che apre scenari di confusione politico-istituzionale, che ripercuote effetti indecifrabili sull’economia, si aggiungono le vicende sulle elezioni americane, le conseguenze della Brexit e tante altre situazioni di criticità internazionale, che generano insicurezze e preoccupazioni.

Giovedì, 20 Ottobre 2016 14:17

Relazione del Presidente all'Assemblea 2016

L’Assemblea di quest’anno affronta un aspetto particolare del differenziato valore sociale dei Pubblici Esercizi, approfondendo il ruolo che essi svolgono per l’identità e l’attrattività dei luoghi, in particolare dei centri storici e dei borghi, coniugandolo a temi connessi, che riguardano la vivibilità, la sicurezza, la sostenibilità e, più in generale, la fragilità del patrimonio culturale, storico ed ambientale dell’Italia, unico al mondo.

Pagina 1 di 10