A settembre 2016 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,1% rispetto allo stesso mese di un anno fa. Per la ristorazione collettiva l’incremento invece è del 2,2. L’inflazione acquisita per l’anno in corso si attesta rispettivamente sull’1,0% e sul 2,1%, mentre per l’intero settore sul +1,2%.

A ottobre 2016 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,0% rispetto allo stesso mese di un anno fa. Per la ristorazione collettiva l’incremento invece è del 2,0%. L’inflazione acquisita per l’anno in corso si attesta rispettivamente sull’1,0% e sul 2,2%, mentre per l’intero settore sul +1,2%.

A maggio 2017 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,1% rispetto allo stesso mese di un anno fa. L’inflazione acquisita per l’anno 2017 si attesta sullo 0,4%. A livello generale i prezzi al consumo aumentano dell’ 1,4%. Si amplia la forbice tra la dinamica dei prezzi dei pubblici esercizi e quella tasso di inflazione generale per effetto dell’incremento di quest’ultima. 

A giugno 2017 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,0% rispetto allo stesso mese di un anno fa. L’inflazione acquisita per l’anno 2017 si attesta sullo 0,4% sia per la ristorazione commerciale che per l’intero settore e sullo 0,5% per la ristorazione collettiva. A livello  generale i prezzi al consumo aumentano dell’ 1,2%.  Si riduce la forbice tra la dinamica dei prezzi dei pubblici esercizi e quella del tasso di inflazione generale per effetto della decelerazione di quest’ultima. aumenti intorno all’1%. Per la ristorazione collettiva l’anno l’ incremento è dell’1,3%.

Clima di fiducia: balzo in avanti

Nel terzo trimestre 2017 rimbalzo superiore alle attese del clima di fiducia che tocca quota 120,3. Non è mai accaduto in 10 anni di rilevazione che il clima di fiducia toccasse questi livelli. L’indice è superiore di 14 punti rispetto a quanto rilevato un anno fa e di 17,3 punti rispetto al trimestre precedente. Il buon esito della stagione estiva alimenta l’ottimismo tra le imprese del settore.

A settembre 2017 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,1% rispetto allo stesso mese di un anno fa. L’inflazione acquisita per l’anno 2017 si conferma sullo 0,5% sia per l’intero settore che per i comparti della ristorazione commerciale e della ristorazione collettiva. I prezzi della ristorazione si allineano con quelli generali. A livello  generale i prezzi al consumo aumentano dell’ 1,1%.  Per la ristorazione collettiva l’ incremento è dell’1,2%.

Dopo nove mesi il clima di fiducia torna ad essere negativo. Nel primo trimestre 2018 il clima di fiducia si attesta a 81,9. L’indice è inferiore di 23 punti rispetto al trimestre precedente e di 10 punti rispetto a quanto rilevato un anno fa quando il clima di fiducia risultava essere già nel quadrante negativo. Ombre anche verso le prospettive di breve termine.

Giunto alla nona edizione, RISTORAZIONE 2016 riunirà ancora una volta a Milano per due giorni, il 6 e 7 ottobre prossimi, i protagonisti della ristorazione collettiva e commerciale in Italia.
Chiamati a raccolta da Ristorando, per un appuntamento ormai diventato punto di riferimento per il settore, tutti i principali caterer e innumerevoli operatori dell’offerta di equipment e di food&beverage dibatteranno sulle principali tematiche che interessano il comparto, attraverso numerosi momenti di incontro e riflessione che si svolgeranno nelle sale del centro congressi “Le Stelline”.