Pasqua: rassegna stampa

Si riportano le uscite audio/video sull'indagine di Pasqua

I dati Fipe: presenze in crescita dell'1,5%
1 ristorante su 4 quest'anno non servirà agnelli e capretti
• Le festività a primavera inoltrata favoriscono previsioni positive: per il pranzo della domenica al ristorante si prevedono 3,7 milioni di clienti, in crescita rispetto al 2016
• Prevale il menù a pacchetto (71,8%) composto in media da 6 portate ad un prezzo medio di 50 euro. Permane nelle proposte un forte legame con la tradizione (67,1%) ma crescono i ristoranti "lamb free" (1 su 4), con prodotti bio e a filiera corta (40%).

Il progresso migliora la qualità della nostra vita,nonostante le nostalgie per il passato che condizionano le nostre valutazioni sulle innovazioni che la scienza continuamente  offre.
Il progresso tecnologico, per, non sempre è accompagnato da miglioramenti nei comportamenti delle persone; anzi spesso si rafforza nella relazione una inversione proporzionale e, cioè, più cresce la scienza, più regredisce la coscienza, che trova sempre giustificazione ai cattivi comportamenti. 

Le festività a primavera inoltrata favoriscono previsioni positive: per il pranzo della domenica al ristorante si prevedono 3,7 milioni di clienti, in crescita rispetto al 2016 dell’1,5%

Turismo: +6,0% su aprile 2016

In accelerazione i prezzi dei beni e dei servizi turistici la cui variazione tendenziale passa dal +3,5% di marzo a +6,0% di aprile. L’aumento è da imputarsi soprattutto ai trasporti (+23,3%) e alle vacanze organizzate (+7,2%). L’aumento dei prezzi nei servizi di ristorazione si ferma a +1,0%.

Ad aprile 2017 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,0% rispetto allo stesso mese di un anno fa. L’inflazione acquisita per l’anno 2017 si attesta sullo 0,3%. A livello  generale i prezzi al consumo aumentano dell’ 1,9%.  Si amplia la forbice tra la dinamica dei prezzi dei pubblici esercizi e quella tasso di inflazione generale per effetto dell’incremento di quest’ultima. La caffetteria prosegue con un profilo inflazionistico contenuto e ristoranti e pizzerie registrano aumenti intorno all’1%. Per la ristorazione collettiva l’anno l’ incremento è dell’1,4%.

Stabile il clima di fiducia

Nel primo trimestre 2017 il clima di fiducia delle imprese di ristorazione si attesta sullo stesso livello registrato nel I trimestre del 2016.
I giudizi rimangono prudenti verso le prospettive di breve termine ma registrano comunque segnali incoraggianti nei riguardi delle performance economiche e dell’occupazione.

Fipe al Villaggio per la Terra

FIPE aderisce all'edizione 2017 del Villaggio per la Terra, che si svolgerà dal 21 al 25 aprile nello splendido scenario del Galoppatoio di Villa Borghese e della Terrazza del Pincio, e nel quale ambito verrà realizzato il Festival dell’Educazione Ambientale nelle giornate del 21 e del 22 aprile.

L’INVITO DEL PRESIDENTE DI FIPE, LINO STOPPANI, È PRECISO: GLI ESERCENTI DEVONO AGIRE
IN UNA LOGICA IMPRENDITORIALE. A BENEFICIO DI TUTTO IL SETTORE
Troppo caro per le tasche dei clienti, da anni alle prese con la crisi? A buon mercato se rapportato al livello qualitativo offerto?

Come si ricorderà (cfr. articolo su Mixer dicembre/gennaio 2017: “Cambia la musica nei pubblici esercizi”), FIPE e SIAE hanno recentemente siglato un nuovo accordo, di portata  epocale, riguardante l’abbonamento annuale per la musica d’ambiente nei pubblici esercizi, ovvero quella utilizzata quotidianamente da bar, ristoranti, pizzerie, ecc. come  accompagnamento nella loro attività, in vigore dal 1° gennaio 2017.